Thomas Hirschhorn

I believe that art is universal, I believe that art is autonomous, I believe that art can provoke a dialogue or a confrontation – one-to-one – and I believe that art can include every human being. When I write ‘believe’, I’m doing it not because I think or know it, not because I can prove it , but because – in art – it’s a matter of believing.

 

 

 

crystal of resistance - Venezia - Biennale 2011
crystal of resistance – Venezia – Biennale 2011

 

Gerhard Richter

“….Non perseguo alcun obiettivo, sistema o tendenza; non ho alcun programma, stile o direzione.
Non ho tempo per problematiche specializzate, temi che funzionano o variazioni che portano alla maestria.
Procedo senza direzioni. Non so quello che voglio.
Sono inconsistente, non impegnato, passivo; mi piace l’indefinito, lo sconfinato; amo la continua incertezza.”

Two Candles, 1982 140×140 cm olio su tela

 

“Quando dissolvo i contorni, non lo faccio per distruggere la rappresentazione, per renderla artistica.
Sfoco le cose per renderle ugualmente importanti o ugualmente non importanti.
Forse sfoco anche l’eccesso di informazioni superflue”

Lettrice, 1994

 

 

Julius Popp

 bit-fall è una metafora per il diluvio incessante di informazioni a cui siamo esposti

 

Una lunga fila di valvole controllate da un software si aprono e si chiudono per permettere la caduta di piccole gocce d’acqua. Si vengono così a formare per qualche frazione di secondo delle parole, le quali subito dopo si perdono per sempre per ridare passo alla semplice goccia d’acqua. Le parole che appaiono fugacemente provengono dall’infinito flusso di notizie online, raccolto attraverso Google News o il sito del Times e scelte attraverso un algoritmo.